Come un’onda nel mare

Ho scritto un racconto in cui la narratrice eri tu. Ho voluto descrivere in questo modo i tuoi pensieri, secondo il tuo punto di vista. Ciò che stava nascendo tra di noi vissuto dentro alle tue sensazioni di donna. La storia iniziava durante una riunione con gli insegnanti, in un’aula del tutto anonima, con fuori… Continue reading Come un’onda nel mare

Annunci

Un modo infelice di vivere

Forse non dovresti passare il tempo ponendoti quelle domande. Sono domande per cui non esiste via d'uscita, te ne rendi conto? I tuoi parametri cambiano continuamente e non c'è soluzione. Sei in un vicolo cieco, le risposte non le troverai mai. Io sono distrutto, ogni giorno, dal mio stesso pensiero. Io penso e ripenso alle cose, cerco spiegazioni anche quando le spiegazioni non ci… Continue reading Un modo infelice di vivere

I concetti di “ricordare” e “sapere” spiegati da uno che se ne intendeva

Perciò ai fanciulli facciamo imparare a memoria le massime e quelle che i greci chiamano chreiai perché l'intelligenza infantile arriva a comprenderle, mentre non è ancòra in grado di recepire concetti più complessi. Per un uomo maturo è una vergogna cercare di cogliere fiorellini e puntellarsi con pochissime massime, le più famose, basandosi sulla memoria:… Continue reading I concetti di “ricordare” e “sapere” spiegati da uno che se ne intendeva