Stasera sarò la tua ballerina, danzerò per te


Adesso vorrei danzare un po’, le ballerine sono stupende, hanno una tale grazia.
Io le adoro e spesso immagino di essere come loro.
Esprimono leggerezza, spensieratezza, alle volte anche sesso e provocazione.
Sembrano libellule o farfalle o addirittura leoni, alle volte anche serpenti o zanzare.
Hanno il rigore e la scioltezza nei movimenti nello stesso modo e allo stesso momento.
Stasera sarò la tua ballerina, danzerò per te e danzerò su di te.
Sarò la più bella danzatrice del ventre, sarò seduta su di te e ti avrò dentro muovendo i miei fianchi in modo seducente.
Mi sentirai fluttuare sul tuo pene, sarai al caldo dentro di me.
I miei seni infuocheranno le tue mani, faranno impazzire la tua lingua e inebrieranno il tuo spirito.
Mi guarderai ballare così, un po’ lentamente e un po’ velocemente.
Sarò io la protagonista, quella che ti farà impazzire prendendo il tuo membro tra le mani, bagnadolo con la saliva.
Lo prenderò in bocca continuamente, lo succhierò con impeto, vorrò sentirti morire sulla mia lingua.
Ti porterò ovunque, in un teatro moderno, in una piazza d’estate, nelle palestre accaldate.
Mi avrai addosso senza mutande, ma con il viso coperto da un velo e insieme ai miei gemiti, ascolterai soltanto il tintinnio dei ciottoli appesi al mio abito nero ormai stropicciato.
Poi magari diventerò un cigno, con un abito bianco.
Allora la mia grazia diventerà importante.
Mi sentirai leggera sulla tua pelle.
Ti accarezzerò il viso con la lingua e sfiorerò le tue labbra con i miei peli bagnati.
Mi avrai addosso con le gambe allargate e mi entrerai con la lingua.
Sarò un cigno docile e stupendo, danzerò sul tuo viso con le ali allargate, vedrò le stelle.
Ti bacerò tutto il tempo, saranno baci lunghi e molto profondi, la tua pelle sarà il tappeto per le mie punte.
Ti farò quasi male quando mi avrai addosso, quasi come un pitone alle prese con la sua preda piu buona.
Mi torcerò addosso a te, sarò una piovra impazzita che non vorrà perdersi nemmeno il più piccolo centimetro del tuo corpo.
Con la danza, quella più pazza e più incontrollata.

(A. P.)

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...