8 marzo 2014


Disintegrazioni

Oggi, che era la festa della donna, fin dalle prime luci dell’alba un gruppo di discepoli iniziò il suo cammino per giungere al mio eremo.

Io ero già desto perché mi aspettavo che tale ricorrenza scatenasse nei miei discepoli nuovi o antichi turbamenti ed ero pronto a sollevarli da tali pesanti angosce.

Non fui sorpreso quando mi accorsi che tale gruppo era formato unicamente da donne. Esse avevano cacciato lungo la strada quegli uomini che impavidamente avevano tentato di unirsi a loro, respingendoli con la convinzione che in tale data solo alle donne fosse concesso il privilegio del mio conforto.

Io pensai invece che la mia parola dovesse spargersi lungo tutta la rosa dei venti e non solo, ma fui anche consapevole che a volte si possa trarre giovamento dal mio silenzio come dalla mia parola e questa fu come una carezza, fatta da lontano, per tutti coloro a cui fu…

View original post 519 altre parole

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...