Notturno


Disintegrazioni

Sei sdraiata al mio fianco. Non dici niente, ma so che sei sveglia anche se guardi dall’altra parte. Lo sento dal tuo respiro, che a volte si confonde col soffio del termosifone. La tua presenza mi riscalda. Mi avvicino a te. Avvicino il ventre alla tua schiena e cerco un contatto. Lo trovo e insieme, in te, inizia un respiro diverso. Ora il fiato caldo del termosifone è perso nei miei ricordi. Ti sfioro le gambe piegate sul letto, sono morbide e tiepide.

Posso sentire il profumo dei tuoi capelli. Sanno solo che di te. Ti passo la mano intorno alla vita. Accarezzo la pelle nuda. Le mie dita si muovono sul tuo ventre, girano attorno all’ombelico e trovano la tua mano. La stringo piano. In questo momento, di tutto il mondo passato e futuro, mi basta il presente della tua mano.

Chiudo gli occhi. Giochiamo a sfiorarci le dita.

View original post 734 altre parole

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...