Oggi ti parlerò un po’ di me


Chissà se vedendo i miei occhi verdi ti verrà voglia di fare l’amore con me, chissà se ti chiederai perché il loro colore cambia con la luce, tanto da diventare anche di un grigio chiaro o azzurro, chissà se per il fastidio che mi dà il sole ti stancherai dei miei occhiali scuri che porto sia in estate che in inverno, quando vado da qualche parte, o se mi prenderai banalmente solo per uno che se la tira.
Chissà se i miei capelli castani, assolutamente normali, ti piaceranno, o se li troverai noiosi, o se la mia indole intima e solitaria, ma fortemente ambiziosa, potrà affascinarti o innervosirti, chissà come troverai i miei sorrisi a labbra chiuse, le espressioni del mio viso, sempre posate, il profumo che a volte mi metto, o se preferirai quello naturale del mio corpo.
Chissà se ti stancherai di me quando scoprirai che di scrivere in fondo non me ne frega nulla, che la mia vita è fatta di ben altro, di altri progetti, di altre passioni e ambizioni.
Chissà se ti piacerà dormire con me, se vorrai passare la notte intera stretta al mio corpo, o se mentre dormi preferirai stare per conto tuo, tutta sola da una parte del letto, e mi tirerai un calcio se mi avvicinerò a te, come invece vorrò sicuramente fare.
La mia notte con una donna è fatta di realtà e di sogni, è fatta di abbracci mentre ci si addormenta, e poi di carezze quando uno dei due si sveglia, di un bacio sulla guancia ad occhi chiusi e coi sogni mezzi aperti, è fatta di sesso al mattino, di una doccia, di un caffè doppio con mezzo bicchiere di latte parzialmente scremato, di yogurt e cereali, fette biscottate e Nutella.

Annunci

23 pensieri su “Oggi ti parlerò un po’ di me

  1. Troppi ‘chissà se’. Ci si guarda , ci si riconosce o si passa oltre. Questioni di un attimo piacersi mentre poi serviràla forza e la capacità di costruire ‘il’ rapporto.

    sheramaguardaunpo’occhiversimmm

  2. Non mi è venuta alcuna voglia erotica al di là del fatto che tu sia veramente maschio o femmina. Vorrei leggere senza questi artifizi che francamente lasciano il tempo che trovano.

  3. A parte il fatto che mi piace molto il tuo Su di me, la tua descrizione coincide come uno specchio con la mia. A parte un piccolo, trascurabile particolare. Sono impressionata.

  4. Le parole finali mi ha ricordato un aneddoto che raccontava spesso mia nonna.
    Lei diceva che da bambina aspettava tutto l’anno che arrivasse il Natale, perché sapeva che per quella festa le sarebbe stato regalato un cioccolatino. Allora quel minuscolo pezzo di cioccolata era un lusso inimmaginabile, che ci si poteva permettere appunto soltanto una volta l’anno. Adesso invece, diceva mia nonna, se ho voglia di un po’ di cioccolata vado al supermercato e me ne compro una stecca larga così e spessa così per un euro e spiccioli.
    Mia nonna ci faceva questo paragone per farci capire che adesso ogni giorno é festa, ogni giorno é Natale, perché ora possiamo permetterci di fare tutti i giorni delle cose che soltanto pochi anni fa erano delle comodità inaccessibili. E quindi finiamo per darle per scontate, non le apprezziamo nella giusta misura e non siamo mai contenti. Sei d’accordo?

    1. Sono d’accordo in parte. Penso che questo fortunatamente sia un risultato del progresso, ma anche adesso ci sono comodità accessibili solo a Natale. Il progresso però deve rendere le persone capaci di capire il valore di quello che hanno.

  5. Ti ringrazio
    per avermi fatto scivolare su una vecchia emozione.
    Ti ringrazio
    perché la minuzia di partcolari risveglia in me il desiderio di tornare a scrivere dopo tanto tempo.
    Ti ringrazio
    perché mi hai fatto vibrare l’anima dopo tanto tempo e scopro che è rimasto qualcosa di puro e autentico, schiacciato sotto le asprezze della vita.

    Ti ringrazio
    perché con poche parole mi hai salvato la vita.

  6. Non sono in pericolo di vita ma di noia sì. Ti ho letto…non tutto ma abbastanza. Sinceramente? Non credo al tuo about, è inventato bene con qualche gemma di verità ma tu sei altro/a dalla tua presentazione. Lo dice la tua scrittura.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...